Info: questo non è il log delle modifiche per il ultima versione stabile 4.13.1
vedi tutti i log delle modifiche

Pro v3.0 con supporto per leaflet.js v1.0.3, GoogleMutant, Polylang, graziosi permalink e molto altro è disponibile

Dopo 3 mesi di sviluppo, 3 versioni beta e 1 release candidate siamo orgogliosi di annunciare la disponibilità di Maps Marker Pro v3.0.

Un aggiornamento all'ultima versione è - come sempre - altamente raccomandato. Per ulteriori dettagli su questa versione, vedere di seguito.


Fateci sapere cosa ne pensate di questa nuova versione di inviare una recensione o lasciando un commento qui sotto!

Se desideri rimanere aggiornato con l'ultimo sviluppo di Maps Marker Pro, segui @MapsMarker su twitter (= aggiornamenti più recenti), su Facebook, Google+ o iscriviti alle notizie via RSS o tramite RSS / email.

Vorremmo anche invitarti a unirti al nostro programma di affiliazione che offre commissioni fino al 50%. Se sei interessato a diventare un rivenditore, ti preghiamo di visitare https://www.mapsmarker.com/reseller


Vediamo ora i punti salienti di pro v3.0:

Siamo lieti di dare il benvenuto all'ingegnere di giramondo Thorsten che si unisce alla Team di Maps Marker Pro!

Ingegnere globetrotter Thorsten rafforza le nostre fila, attingendo alla sua esperienza come utente: Thorsten usa Maps Marker Pro per documentare il suo viaggio da costa a costa attraverso il Canada sul suo blog di viaggi Fuel & Bacon.

aggiornato leaflet.js da v0.7.7 a v1.0.3

Leaflet.js può essere definito "il motore di Maps Marker Pro" ed è stato aggiornato vom v0.7.7 a v1.0.3, ottenendo prestazioni e usabilità più elevate.

Si prega di consultare la post del blog su leafletjs.com e la changelog completo per ulteriori dettagli.

Beta (opt-in): prestazioni significativamente migliorate per le mappe di base di Google utilizzando il plug-in leaflet GoogleMutant

In realtà, abbiamo anche pianificato di sostituire l'implementazione (abbandonata) di volantini di Google Maps da parte di shramov con i più performanti GoogleMutant foglietto illustrativo di Iván Sánchez. Comunque, poiché è ancora aperto un problema di blocco (#27 - sentiti libero di aiutarti 😉) e poiché non volevamo più ritardare Maps Marker Pro v3.0, abbiamo deciso di non modificare ancora il metodo di implementazione predefinito.

Puoi testare manualmente il plug-in GoogleMutant modificando l'opzione relativa in Impostazioni / Basemaps / "API JavaScript di Google Maps":

Una volta corretto il numero 27, questa opzione verrà aggiornata per tutti gli utenti con una versione futura di Maps Marker Pro.

passa automaticamente a Algolia Places come provider di geocodifica predefinito se si utilizza Mapzen Search senza chiave API è comunque consigliata la registrazione gratuita)

Purtroppo il nostro fornitore di geocoding consigliato Ricerca Mapzen cambierà la sua politica entro aprile 2017, rendendo obbligatorie le chiavi API (gratuite) per utilizzare il loro servizio di geocodifica.

Quindi, nel caso in cui non ti sia registrato per una chiave API, il tuo fornitore di geocodifica passerà automaticamente a Luoghi dell'Algolia con Maps Marker Pro v3.0 e Photon @ MapsMarker come provider di geocodifica di fallback.

Poiché Mapzen è alimentato da opendata e include anche dati aggiuntivi da fonti come openaddresses.io nei loro risultati di geocodifica, raccomandiamo comunque di registrare una chiave API Mapzen Search gratuita: è possibile trovare il relativo tutorial qui.

aggiungere il precaricamento per i riquadri della mappa oltre il bordo della mappa visibile per impedire la visualizzazione dello sfondo dietro le immagini dei riquadri durante la panoramica di una mappa

Con la versione 3.0 abbiamo anche integrato il plug-in depliant Leaflet.EdgeBuffer per supportare il pre-caricamento oltre il bordo della mappa visibile. Di conseguenza, è meno probabile che lo sfondo nero sotto le tessere venga visualizzato, con conseguente migliore esperienza utente durante la panoramica delle mappe:

Per un esempio dal vivo, consultare il confronto all'indirizzo http://www.tolon.co.uk/Leaflet.EdgeBuffer/comparison.html

Per impostazione predefinita, 2 riquadri sono precaricati con Maps Marker Pro v3.0 - in ogni caso è possibile modificare questo valore modificando la nuova impostazione "edgeBufferTiles" in Impostazioni / Impostazioni predefinite mappa / Impostazioni mappa di base globale:

Supporto per la traduzione Polylang per mappe multilingue

Con la v2.9 abbiamo aggiunto il supporto per l'utilizzo di mappe multilingue WPML. A causa delle richieste di molti utenti, abbiamo anche aggiunto il supporto per Plugin di traduzione Polylang con la versione 3.0, che ti dà più possibilità di rendere le tue mappe disponibili in diverse lingue. Vedere https://www.mapsmarker.com/multilingue per maggiori dettagli.

Grazie mille Thorsten per aver implementato questa funzione!

supporto per le descrizioni comandi per visualizzare il nome del marcatore come piccolo testo sopra le icone del marcatore

Il nome dell'indicatore ora viene visualizzato come un piccolo testo sopra le icone dell'indicatore quando si passa con il mouse sull'icona dell'indicatore:

Poiché ora viene utilizzata la funzione di descrizione comandi nativa di Leaflet aggiunta con leaflet.js 1.0 anziché i tag del titolo HTML, è possibile personalizzare il comportamento della descrizione comandi in base alle proprie esigenze nelle impostazioni Impostazioni / Impostazioni predefinite mappa / Marcatore:

nuova opzione per aprire i popup al passaggio del mouse invece del clic del mouse

Con la versione 3.0 ora è anche possibile aprire i popup al passaggio del mouse invece del clic del mouse. Questa opzione è disabilitata per impostazione predefinita e può essere abilitata in Impostazioni / Impostazioni predefinite mappa / Valori predefiniti per i popup dei marker:

Permalink graziosi con lumaca personalizzabile per API e mappe a schermo intero

Con la v3.0 abbiamo anche rimosso la necessità di accedere direttamente ai file dei plug-in, ad esempio per mappe a schermo intero o collegamenti API, per impostazione predefinita la lumaca / Mappe / viene utilizzato ora e può essere modificato tramite Impostazioni / Varie / "Lumaca permalink":

Link di esempio all'ID mappa 1 dell'indicatore a schermo intero con permalink graziosi: https://www.mapsmarker.com/maps/fullscreen/marker/1/

Se hai collegato direttamente mappe a schermo intero o altri collegamenti API (come https://www.mapsmarker.com/wp-content/plugin/leaflet-maps-marker-pro/leaflet-fullscreen.php?marker=1) non è necessario per cambiare qualsiasi cosa: gli utenti verranno automaticamente inoltrati al nuovo grazioso permalink.

Supporto AMP

v3.0 aggiunge il supporto AMP di base, mostrando un'immagine segnaposto per la mappa con collegamento alla visualizzazione a schermo intero sulle pagine abilitate AMP - grazie mille Sebastian!

Per v3.1 controlleremo se possiamo migliorare questa integrazione mostrando mappe native su pagine abilitate AMP.

Altre modifiche e ottimizzazioni

  • ~ 15% di miglioramento delle prestazioni per le chiamate API eliminando le inizializzazioni di WordPress non necessarie tramite wp-load.php (grazie Thorsten!)
  • nuove funzioni per MMPAPI: list_markers (), list_layers (), get_layers ($ layer_ids) - documenti completi (grazie mille Thorsten!)
  • nuova opzione per disabilitare l'integrazione WPML / Polylang
  • controllo di compatibilità avanzato per WP Rocket (che può causare l'interruzione delle mappe se i Javascripts di Maps Marker Pro non sono esclusi)
  • aggiungere il supporto per la memorizzazione nella cache APCu PHP per le sessioni utilizzate nella classe MMP_Geocoding
  • possibilità di ordinare le tabelle "elenca tutti i marcatori" e "elenca tutti i livelli" per posizione (grazie Paul!)
  • controllo di compatibilità per il plugin "Async Javascript" (grazie Adam!)
  • creare sessioni utente per geocodifica solo se viene utilizzata la classe MMP_Geocoding
  • SQL ottimizzato per il caricamento di marcatori su (singole) pagine di modifica dei livelli (grazie Thorsten!)
  • aggiornato leaflet.fullscreen markercluster codebase a v1.0.2 (grazie jfirebaugh!)
  • miglioramento delle prestazioni sulle pagine di modifica di marcatori e layer utilizzando HTML5 datetime anziché la libreria timepicker.js + dipendenze (grazie Thorsten!)
  • opzione migliorata "Annullamento della registrazione degli script API di Google Maps accodati da terze parti" per impedire la ricodifica degli script cancellandoli anche
  • prestazioni migliorate per l'aggiornamento del plug-in (eseguire il controllo back-end per accedere agli aggiornamenti del plug-in solo se è disponibile un aggiornamento, grazie Thorsten!)
  • rimosso il programma di installazione WPML integrato per migliorare le prestazioni del back-end e poiché sono stati segnalati problemi con NextGen Gallery
  • aumentato il numero massimo di caratteri per controlbox del filtro da 4000 a 65535 per evitare interruzioni dei control box (grazie Michelle!)
  • usa sempre https per caricare i riquadri delle mappe bing
  • importatore: non mostrare avvisi di valore non validi per le righe create su e aggiornate su se l'opzione di controllo è disattivata e le colonne di origine correlate sono vuote
  • usa l'immagine della mappa demo anziché il logo Maps Marker Pro come immagine segnaposto per le mappe nei feed RSS
  • ha cambiato il nome var della query KML in markername per evitare conflitti WP

Correzioni di bug

  • Problemi di prestazioni WPML su siti con oltre 1000 stringhe di mappe tradotte (grazie Thorsten!)
  • navigazione con impostazioni errate a causa di file bootstrap accodati da plugin di terze parti (grazie Bob!)
  • collegato alla pagina di traduzione della stringa WPML nelle pagine di modifica del layer anziché a https://mapsmarker.com/multilingual anche se WPML non era disponibile (grazie Thorsten!)
  • aggiungere una soluzione alternativa se le icone dei marker non sono visualizzate sul backend nella pagina di modifica dei marker e strumenti (grazie Ron!)
  • MMPAPI: risolto il problema relativo alla selezione dell'ID layer e al messaggio di errore di ricerca del riquadro di selezione (thx Thorsten!)
  • conflitto con il plugin iThemes Security Pro e le configurazioni htaccess che impediscono l'accesso diretto agli endpoint dell'API di Maps Marker Pro (grazie David!)
  • Le voci della sessione WP nella tabella wp_options non sono state cancellate tramite cron job WordPress (grazie mille Thorsten!)
  • correzione del rilevamento della cache APC PHP per importatore e classe MMP_Geocoding
  • esportazione marker: la ricerca nei livelli tramite la libreria select2 è stata interrotta
  • Avviso PHP dopo che le impostazioni sono state ripristinate ai valori predefiniti (grazie a Thorsten!)
  • elenco dei marker sotto le mappe dei layer: il conteggio dei marker potrebbe essere errato in determinate circostanze
  • il divisore nel controllo zoom tra i pulsanti + e - mancava da v2.9
  • campo di ricerca della posizione sovrapposto Sovrapposizione di caricamento multimediale GPX causata da un valore z troppo alto
  • l'ordinamento per la pagina "elenca tutti i livelli" è stato interrotto se sono stati selezionati i criteri di ordinamento (grazie Thorsten!)
  • la pagina di modifica dei marker potrebbe essere interrotta a causa di avvisi variabili non definiti solo su specifiche configurazioni PHP (grazie Nadine!)
  • il link indicazioni stradali è stato aggiunto al testo popup nella pagina di modifica dell'indicatore (solo durante l'anteprima) anche se l'impostazione era disabilitata
  • Errore Javascript quando si utilizza il paging nell'elenco di marcatori sotto le mappe dei livelli nelle pagine di modifica dei livelli
  • le proprietà popuptext marker predefinite non sono state prese in considerazione se attivate tramite geocodifica
  • Errore JSON durante l'utilizzo della funzione WebAPI / search (grazie Elizabeth!)
  • distinti livelli di zoom dei marker quando i popup aperti tramite l'elenco dei link dei marker non venivano utilizzati se il clustering era disabilitato
  • l'apertura dei popup tramite l'elenco dei marker potrebbe interrompere il centro della mappa se il clustering fosse abilitato (grazie Damian!)
  • avviso javascript non definito quando si fa clic sul nome del marker nell'elenco dei marker se il clustering era disabilitato
  • il marker del centro del livello sul backend non è più stato mostrato dopo che i cluster sono stati caricati
  • l'ordinamento per l'elenco dei marcatori non è stato ripristinato dopo aver cancellato il campo di ricerca (grazie Damian & Thorsten!)
  • l'uso di "cambia ID layer" può provocare assegnazioni di layer errate (grazie Patricia & Thorsten!)
  • CSS è in conflitto con temi selezionati (con conseguente bordi attorno alle immagini dei riquadri di Google Maps)
  • i caratteri di controllo come le schede nel nome del marcatore possono interrompere la validità dell'array GeoJSON per l'elenco dei marcatori (grazie Stefan!)
  • elenco rotto di marcatori quando il termine di ricerca non produce risultati (grazie Damian & Thorsten!)
  • la protezione della licenza era troppo rigida per le installazioni di localhost dove erano consentiti test illimitati (grazie Daniel!)
  • risolto il problema con la geolocalizzazione persa quando si utilizza l'elenco dei campi di ricerca dei marker (grazie Damian & Thorsten!)

Correzioni di sicurezza

Alcune settimane fa abbiamo lanciato un programma di bounty di sicurezza per hackerone privato, che ha prodotto i seguenti report sulla sicurezza che sono stati corretti con questa versione:

  • Basso impatto (sfruttabile solo per gli amministratori): vulnerabilità XSS riflessa nella pagina delle impostazioni della licenza (grazie a Deepanker Chawla tramite hackerone)
  • Basso impatto (sfruttabile solo per gli editor di mappe back-end): vulnerabilità XSS memorizzata per posizione e nome marcatore / livello nella pagina "elenca tutti i livelli" / "elenca tutti i marcatori" (grazie a Deepanker Chawla tramite hackerone)
  • Basso impatto (sfruttabile solo per gli editor di mappe back-end): vulnerabilità XSS riflessa nella pagina di modifica dei marker (grazie a Deepanker Chawla tramite hackerone)
  • Basso impatto (sfruttabile solo per gli amministratori): vulnerabilità XSS basata su DOM nella pagina delle impostazioni (grazie a Deepanker Chawla tramite hackerone)

Abbiamo in programma di rendere pubblico il nostro programma di ricompensa per bug di sicurezza hackerone nel prossimo futuro nel caso in cui tu sia interessato a partecipare. Segui il nostro blog per maggiori dettagli.

Problemi noti

La funzione di geolocalizzazione non funziona più con Google Chrome 50+ e Safari 10+ a meno che il tuo sito non sia accessibile in modo sicuro tramite https

Con Chrome 50 (e Safari 10) sono state introdotte modifiche significative al supporto di geolocalizzazione dai relativi fornitori di browser: tutte le applicazioni che richiedono la posizione corrente dell'utente (non solo per la funzione di geolocalizzazione di Maps Marker Pro) possono solo recuperare più posizione corrente dell'utente se il sito è configurato per essere consegnato in modo sicuro tramite https - gli utenti visualizzeranno invece il seguente o un avviso simile:

geolocalizzazione-error-info

Vedi maggiori dettagli su questa decisione da parte di Google all'indirizzo https://developers.google.com/web/updates/2016/04/geolocation-on-secure-contexts-only. La geolocalizzazione continuerà a funzionare su siti non https se gli utenti accedono al sito tramite browser alternativi come Firefox, Safari o Internet Explorer - in ogni caso potrebbe essere probabile che tali browser aggiungano anche una limitazione di sicurezza simile in futuro.

Aggiornamento novembre 2016: da iOS 10 anche Safari 10+ richiede ora https per supportare la geolocalizzazione. L'implementazione è ancora più severa rispetto a Google Chrome: la geolocalizzazione non funzionerà, ad esempio, se sul tuo sito sono presenti avvisi di contenuto misto.

Quindi, se hai bisogno della funzione di geolocalizzazione di Maps Marker Pro sul tuo sito, si consiglia vivamente di migrare il tuo sito su https. Alcuni hoster forniscono già certificati https gratuiti da letsencrypt.org per esempio. Per le configurazioni necessarie all'interno del tuo sito WordPress per configurarlo per supportare https, dai un'occhiata a tutorial come https://css-tricks.com/moving-to-https-on-wordpress/.

Poiché https ha più vantaggi per il tuo sito rispetto alla semplice geolocalizzazione che funziona di nuovo con Google Chrome 50+ e Safari 10+ (come proteggere l'integrità dei dati, l'autenticazione del mittente e la privacy degli utenti, nonché un posizionamento più elevato di Google come https viene utilizzato come segnale di classifica), noi consiglio vivamente di cambiare il tuo sito in https solo se non l'hai ancora fatto.

Se hai cambiato il tuo sito in https e ricevi ancora un errore di geolocalizzazione (come "Errore di geolocalizzazione: geolocalizzazione negata dall'utente"), controlla le impostazioni di localizzazione del tuo dispositivo se è consentito per app / siti web recuperare la geolocalizzazione.

Aggiornamenti delle traduzioni

Abbiamo anche aggiornato la nostra istanza Glotpress all'indirizzo https://translate.mapsmarker.com alla v2.3.1, consentendo ai traduttori di contrassegnare le traduzioni come fuzzy, reimpostare la reimpostazione della password da parte degli utenti, aggiornamento del design e altro.

Grazie a molti collaboratori motivati, questa versione include le seguenti traduzioni aggiornate:

Se vuoi contribuire alle traduzioni (i nuovi traduttori hindi sarebbero apprezzati!), Visita https://translate.mapsmarker.com/projects/lmm per maggiori informazioni.

Si noti che anche i traduttori ricevono un compenso per il loro contributo, ad esempio se una traduzione termina meno dell'50%, il traduttore riceve un pacchetto gratuito di 25 licenze del valore di € 249 come compensazione per il completamento della traduzione al 100%.

Outlook: piani per le prossime versioni

Ti preghiamo di comprendere che non siamo in grado di promettere date di uscita per nuove funzionalità. Stiamo allineando dinamicamente la nostra tabella di marcia in base al feedback dei nostri utenti. Ad ogni modo manteniamo la flessibilità di aggiungere ottimizzazioni e correzioni di bug con rilasci minori piuttosto non pianificati che derivano principalmente dal feedback degli utenti.

Per favore iscriviti a questo blog (via RSS or E-mail) o segui @MapsMarker su Twitter (= aggiornamenti più recenti) se vuoi rimanere aggiornato con le ultime notizie di sviluppo.

Log completo

Siamo lieti di dare il benvenuto all'ingegnere di giramondo Thorsten che si unisce alla Team di Maps Marker Pro!
aggiornato leaflet.js ("il motore di Maps Marker Pro") da v0.7.7 a v1.0.3 per prestazioni e usabilità più elevate, vedere post del blog su leafletjs.com e changelog completo per ulteriori dettagli
Beta (opt-in): prestazioni significativamente migliorate per le mappe di base di Google utilizzando il plug-in leaflet GoogleMutant (grazie Ivan!)
aggiungere il precaricamento per i riquadri della mappa oltre il bordo della mappa visibile per impedire la visualizzazione dello sfondo dietro le immagini dei riquadri durante la panoramica di una mappa
Supporto per la traduzione Polylang per mappe multilingue (grazie Thorsten!)
supporto per le descrizioni comandi per visualizzare il nome del marcatore come piccolo testo sopra le icone del marcatore
nuova opzione per aprire i popup al passaggio del mouse invece del clic del mouse (disabilitato per impostazione predefinita)
Permalink graziosi con lumaca personalizzabile per mappe a schermo intero e API (ad es. Https://www.mapsmarker.com/dev/pro/mappe/ fullscreen / marker / 1 / - thx Thorsten!)
nuove funzioni per MMPAPI: list_markers (), list_layers (), get_layers ($ layer_ids) - documenti completi (grazie mille Thorsten!)
nuova opzione per disabilitare l'integrazione WPML / Polylang
controllo di compatibilità avanzato per WP Rocket (che può causare l'interruzione delle mappe se i Javascripts di Maps Marker Pro non sono esclusi)
aggiungere il supporto per la memorizzazione nella cache APCu PHP per le sessioni utilizzate nella classe MMP_Geocoding
possibilità di ordinare le tabelle "elenca tutti i marcatori" e "elenca tutti i livelli" per posizione (grazie Paul!)
controllo di compatibilità per il plugin "Async Javascript" (grazie Adam!)
Supporto AMP: mostra l'immagine segnaposto per la mappa con collegamento alla visualizzazione a schermo intero sulle pagine abilitate AMP (grazie Sebastian!)
passa automaticamente a Algolia Places come provider di geocodifica predefinito se si utilizza Mapzen Search senza chiave API (le chiavi API diventano obbligatorie entro aprile 2017 - si consiglia comunque la registrazione gratuita)
~ 15% di miglioramento delle prestazioni per le chiamate API eliminando le inizializzazioni di WordPress non necessarie tramite wp-load.php (grazie Thorsten!)
creare sessioni utente per geocodifica solo se viene utilizzata la classe MMP_Geocoding
SQL ottimizzato per il caricamento di marcatori su (singole) pagine di modifica dei livelli (grazie Thorsten!)
aggiornato leaflet.fullscreen markercluster codebase a v1.0.2 (grazie jfirebaugh!)
miglioramento delle prestazioni sulle pagine di modifica di marcatori e layer utilizzando HTML5 datetime anziché la libreria timepicker.js + dipendenze (grazie Thorsten!)
opzione migliorata "Annullamento della registrazione degli script API di Google Maps accodati da terze parti" per impedire la ricodifica degli script cancellandoli anche
prestazioni migliorate per l'aggiornamento del plug-in (eseguire il controllo back-end per accedere agli aggiornamenti del plug-in solo se è disponibile un aggiornamento, grazie Thorsten!)
rimosso il programma di installazione WPML integrato per migliorare le prestazioni del back-end e poiché sono stati segnalati problemi con NextGen Gallery
aumentato il numero massimo di caratteri per controlbox del filtro da 4000 a 65535 per evitare interruzioni dei control box (grazie Michelle!)
usa sempre https per caricare i riquadri delle mappe bing
importatore: non mostrare avvisi di valore non validi per le righe create su e aggiornate su se l'opzione di controllo è disattivata e le colonne di origine correlate sono vuote
usa l'immagine della mappa demo anziché il logo Maps Marker Pro come immagine segnaposto per le mappe nei feed RSS
ha cambiato il nome var della query KML in markername per evitare conflitti WP
Problemi di prestazioni WPML su siti con oltre 1000 stringhe di mappe tradotte (grazie Thorsten!)
navigazione con impostazioni errate a causa di file bootstrap accodati da plugin di terze parti (grazie Bob!)
collegato alla pagina di traduzione della stringa WPML nelle pagine di modifica del layer anziché a https://mapsmarker.com/multilingual anche se WPML non era disponibile (grazie Thorsten!)
aggiungere una soluzione alternativa se le icone dei marker non sono visualizzate sul backend nella pagina di modifica dei marker e strumenti (grazie Ron!)
MMPAPI: risolto il problema relativo alla selezione dell'ID layer e al messaggio di errore di ricerca del riquadro di selezione (thx Thorsten!)
conflitto con il plugin iThemes Security Pro e le configurazioni htaccess che impediscono l'accesso diretto agli endpoint dell'API di Maps Marker Pro (grazie David!)
Le voci della sessione WP nella tabella wp_options non sono state cancellate tramite cron job WordPress (grazie mille Thorsten!)
correzione del rilevamento della cache APC PHP per importatore e classe MMP_Geocoding
esportazione marker: la ricerca nei livelli tramite la libreria select2 è stata interrotta
Avviso PHP dopo che le impostazioni sono state ripristinate ai valori predefiniti (grazie a Thorsten!)
elenco dei marker sotto le mappe dei layer: il conteggio dei marker potrebbe essere errato in determinate circostanze
il divisore nel controllo zoom tra i pulsanti + e - mancava da v2.9
campo di ricerca della posizione sovrapposto Sovrapposizione di caricamento multimediale GPX causata da un valore z troppo alto
l'ordinamento per la pagina "elenca tutti i livelli" è stato interrotto se sono stati selezionati i criteri di ordinamento (grazie Thorsten!)
la pagina di modifica dei marker potrebbe essere interrotta a causa di avvisi variabili non definiti solo su specifiche configurazioni PHP (grazie Nadine!)
il link indicazioni stradali è stato aggiunto al testo popup nella pagina di modifica dell'indicatore (solo durante l'anteprima) anche se l'impostazione era disabilitata
Errore Javascript quando si utilizza il paging nell'elenco di marcatori sotto le mappe dei livelli nelle pagine di modifica dei livelli
le proprietà popuptext marker predefinite non sono state prese in considerazione se attivate tramite geocodifica
Errore JSON durante l'utilizzo della funzione WebAPI / search (grazie Elizabeth!)
distinti livelli di zoom dei marker quando i popup aperti tramite l'elenco dei link dei marker non venivano utilizzati se il clustering era disabilitato
l'apertura dei popup tramite l'elenco dei marker potrebbe interrompere il centro della mappa se il clustering fosse abilitato (grazie Damian!)
avviso javascript non definito quando si fa clic sul nome del marker nell'elenco dei marker se il clustering era disabilitato
il marker del centro del livello sul backend non è più stato mostrato dopo che i cluster sono stati caricati
l'ordinamento per l'elenco dei marcatori non è stato ripristinato dopo aver cancellato il campo di ricerca (grazie Damian & Thorsten!)
l'uso di "cambia ID layer" può provocare assegnazioni di layer errate (grazie Patricia & Thorsten!)
CSS è in conflitto con temi selezionati (con conseguente bordi attorno alle immagini dei riquadri di Google Maps)
i caratteri di controllo come le schede nel nome del marcatore possono interrompere la validità dell'array GeoJSON per l'elenco dei marcatori (grazie Stefan!)
elenco rotto di marcatori quando il termine di ricerca non produce risultati (grazie Damian & Thorsten!)
la protezione della licenza era troppo rigida per le installazioni di localhost dove erano consentiti test illimitati (grazie Daniel!)
risolto il problema con la geolocalizzazione persa quando si utilizza l'elenco dei campi di ricerca dei marker (grazie Damian & Thorsten!)
Basso impatto (sfruttabile solo per gli amministratori): vulnerabilità XSS riflessa nella pagina delle impostazioni della licenza (grazie a Deepanker Chawla tramite hackerone)
Basso impatto (sfruttabile solo per gli editor di mappe back-end): vulnerabilità XSS memorizzata per posizione e nome marcatore / livello nella pagina "elenca tutti i livelli" / "elenca tutti i marcatori" (grazie a Deepanker Chawla tramite hackerone)
Basso impatto (sfruttabile solo per gli editor di mappe back-end): vulnerabilità XSS riflessa nella pagina di modifica dei marker (grazie a Deepanker Chawla tramite hackerone)
Basso impatto (sfruttabile solo per gli amministratori): vulnerabilità XSS basata su DOM nella pagina delle impostazioni (grazie a Deepanker Chawla tramite hackerone)
Traduzione aggiornamenti
Nel caso in cui si desideri aiutare con le traduzioni, visitare il piattaforma di traduzione basata sul web
aggiornato https://translate.mapsmarker.com a GlotPress 2.3.1 (contrassegnare le traduzioni come fuzzy, reimpostare la password reimpostata dagli utenti, aggiornamento del design e altro)
traduzione olandese aggiornata grazie a Marijke Metz - http://www.mergenmetz.nlPatrick Ruers, http://www.stationskwartiersittard.nl, Fokko van der Leest - http://wandelenrondroden.nl e Hans Temming - http://www.wonderline.nl
traduzione francese aggiornata grazie a Vincèn Pujol, http://www.skivr.com e Rodolphe Quiedeville, http://rodolphe.quiedeville.org, Fx Benard, http://wp-translator.com, cazal cédric, http://www.cedric-cazal.comFabian Hurelle, http://hurelle.fr e Thomas Guignard, http://news.timtom.ch
traduzione in galiziano aggiornata grazie a Fernando Coello, http://www.indicepublicidad.com
traduzione tedesca aggiornata grazie a Thorsten
traduzione italiana aggiornata grazie a Luca Barbetti, http://twitter.com/okibone e Angelo Giammarresi - http://www.wocmultimedia.biz
traduzioni giapponesi aggiornate grazie a Shu Higash e Taisuke Shimamoto
traduzione lettone aggiornata grazie a Juris Orlovs, http://lbpa.lv e Eriks Remess http://geekli.st/Eriks
traduzione lituana aggiornata grazie a Liaudaitis di Donatas - http://www.transleta.co.uk e Ovidijus - http://www.manokarkle.lt
traduzione portoghese - brasiliana (pt_BR) aggiornata grazie a Fabio Bianchi - http://www.bibliomaps.com, Andre Santos - http://pelaeuropa.com.br e Antonio Hammerl
traduzione russa aggiornata grazie a Ekaterina Golubina (supportata da Teplitsa di Social Technologies - http://te-st.ru) e Vyacheslav Strenadko, http://slavblog.ru
traduzione spagnola aggiornata grazie a David Ramírez, http://www.hiperterminal.comAlvaro Lara, http://www.alvarolara.comVictor Guevara, http://1sistemas.net, Ricardo Viteri, http://www.labviteri.com, Juan Valdes e Marta Espinalt, http://www.martika.es
traduzione svedese aggiornata grazie a Olof Odier http://www.historiskastadsvandringar.se, Tedy Warsitha http://codeorig.in/, Dan Paulsson http://www.paulsson.euElger Lindgren, http://bilddigital.seAnton Andreasson, http://andreasson.org/ e Tony Lygnersjö - https://www.dumsnal.se/
Problemi noti
La funzione di geolocalizzazione non funziona più con Google Chrome 50+ e iOS / Safari 10+ a meno che il tuo sito non sia accessibile in modo sicuro tramite https (dettagli)

mostra tutti i log delle modifiche disponibili

Come scaricare / aggiornare

Il modo più semplice per aggiornare è utilizzare il processo di aggiornamento di WordPress: accedi con un utente con privilegi di amministratore, vai a Dashboard / Aggiornamenti, seleziona plugin per aggiornare e premi il pulsante "Aggiorna plugin". Il plugin pro verifica ogni 24 ore se è disponibile una nuova versione. Puoi anche attivare manualmente il controllo degli aggiornamenti andando su Plugin e facendo clic sul link "Controlla manualmente gli aggiornamenti" accanto a "Maps Marker Pro":

manuale-update-check

Se non vedi il link "Verifica aggiornamenti" e stai utilizzando una versione precedente alla 1.7, aggiorna manualmente una volta scaricando il pacchetto corrente da https://www.mapsmarker.com/download-pro e sovrascrivendo i file dei plugin esistenti sul tuo server via FTP. Ciò potrebbe essere necessario su diversi host, che utilizzano librerie SSL obsolete, che impediscono a Maps Marker Pro di stabilire una connessione sicura per recuperare il pacchetto di aggiornamento da mapsmarker.com. Pro v1.7 include una soluzione alternativa per quel tipo di server e i seguenti aggiornamenti dovrebbero funzionare di nuovo come al solito. Se sei interessato e hai bisogno di aiuto, per favore aprire un ticket di supporto.

Come verificare l'integrità del pacchetto plugin

Valore hash SHA-256:

AAC3E05208CEE2736D0F8514F61F91A43456742516A95DF2FDCBEE4B47BD69E5

Fai clic qui per un'esercitazione su come verificare l'integrità del pacchetto plugin (consigliato se il pacchetto plugin per una nuova installazione non è stato scaricato da https://www.mapsmarker.com - la verifica non è necessaria se si utilizza il processo di aggiornamento automatico)

Note di aggiornamento aggiuntive per beta tester

Non sono richieste ulteriori azioni sull'aggiornamento del plug-in dalla versione beta alla versione finale.

Lascia un tuo commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

en English
X