Info: questo non è il log delle modifiche per il ultima versione stabile 4.13.1
vedi tutti i log delle modifiche

Maps Marker Pro v4.0 è disponibile

L'attesa è finita. È stato più di 1 anno e 3 mesi o 467 giorni dalla nostra ultima versione v3.1. Durante questo periodo ci è stato chiesto più volte perché non è stata rilasciata una nuova versione per così tanto tempo. La risposta è semplice: quando Thorsten ha assunto la guida dello sviluppo di Maps Marker Pro circa 2 anni fa, presto è diventato abbastanza chiaro che sarebbe stata necessaria una riscrittura completa per portare Maps Marker Pro al livello successivo e costruire una base di codice sostenibile per sviluppi futuri.

Di Autopilot (opera propria) [CC BY-SA 3.0 or GFDL], attraverso Wikimedia Commons

Quindi, invece di modificare il codice esistente, con tutte le limitazioni note che sono cresciute negli ultimi 5 anni di sviluppo, abbiamo deciso di iniziare da zero e implementare un riscrittura completa orientata agli oggetti della base di codice. Abbiamo anche separato completamente JavaScript da PHP per consentire la memorizzazione nella cache e aumentare significativamente la velocità di caricamento della pagina. Inoltre, potremmo ridurre le dimensioni del download per i dati dei marker, consentendo un caricamento delle mappe fino al 75% più veloce e implementando una personalizzazione avanzata per le mappe salvando le impostazioni ora su base cartografica anziché globale, solo per citare alcuni punti salienti.

Per darti un'idea dell'ambito delle modifiche, ecco alcune statistiche per lo sviluppo di Maps Marker Pro 4.0:

  • 884 file modificati
  • 69.760 righe di codice aggiunte
  • 167.498 righe di codice eliminate
  • dimensione del pacchetto plug-in v3.1 non compresso: 16,9 MB (542 file)
  • dimensione del pacchetto plug-in v4.0 non compresso: solo 4,5 MB (295 file)
  • caffè non conteggiati 😉

Sebbene il completamento di questo processo abbia richiesto alcuni mesi, i vantaggi a lungo termine ne valgono assolutamente la pena. Non solo il nuovo codice riduce drasticamente i tempi di caricamento e migliora la sicurezza, ma ci rende anche molto più semplice correggere bug o implementare nuove funzionalità, come ad esempio i grafici delle elevazioni GPX spesso richiesti e molti miglioramenti minori, che ora hanno stato aggiunto con v4.0.

Durante il processo di sviluppo è emerso molto presto anche che Maps Marker Pro 4.0 avrebbe dovuto essere implementato come nuovo plug-in per evitare qualsiasi indebitamento tecnico rispetto alla versione precedente. Tuttavia, abbiamo anche concentrato la compatibilità con le versioni precedenti in modo che l'aggiornamento da 3.1.1 per gli utenti esistenti sia il più fluido possibile: come puoi vedere dal tutorial di aggiornamento di seguito, abbiamo creato uno strumento di migrazione che consente di aggiornare i codici brevi dei marker (che sono stati ammortizzati in 4.0). Comunque come v4.0 è un nuovo plugin completo (usando slug maps-marker-pro in contrasto con leaflet-maps-marker-pro nella v3.1), tutti i dati dalla v3.1.1 vengono migrati nelle nuove tabelle del database - quindi in nel caso in cui la migrazione non dovesse funzionare come previsto (che riteniamo improbabile anche se a causa di 4 versioni beta e 6 versioni candidate), tutto ciò che dovresti fare è disabilitare v4.0 e abilitare nuovamente v3.1.1.

Si prega di essere consapevoli del fatto che il docs e FAQ non sono stati completamente aggiornati per riflettere tutte le modifiche a 4.0, ma abbiamo deciso di rilasciare v4.0 poiché non volevamo posticipare ulteriormente la versione a causa di ciò. Una documentazione per l'utente aggiornata e domande frequenti verranno presto aggiunte.

Se desideri rimanere aggiornato con l'ultimo sviluppo di Maps Marker Pro, segui @MapsMarker su twitter (= aggiornamenti più recenti), su Facebook o iscriviti alle notizie via RSS o tramite RSS / email.

Vorremmo anche invitarti a unirti al nostro programma di affiliazione che offre commissioni fino al 50%. Se sei interessato a diventare un rivenditore, ti preghiamo di visitare https://www.mapsmarker.com/reseller

Fateci sapere cosa ne pensate di questa nuova versione di inviare una recensione o lasciando un commento qui sotto!

Buona mappatura!

Il tuo team di Maps Marker Pro


Indice


Grandi cambiamenti / alte luci

Si prega di essere consapevoli di alcune profonde modifiche:

  • riscrittura completa:
    rifattorizzazione della base di codice da procedurale a orientata agli oggetti
  • separazione di JavaScript da PHP
    consentendo la memorizzazione nella cache e aumentare significativamente la velocità di caricamento della pagina
  • riduzione delle dimensioni di download per i dati dei marker
    Consentire un caricamento della mappa fino al 75% più veloce (vedere video comparativo v3.1 vs v4.0):
  • miglioramento delle prestazioni del database
    riducendo il numero di query del database necessarie e l'uso delle cache, ove possibile
  • meccanismo di caricamento CSS e JS ottimizzato
    con conseguente riduzione del tempo di caricamento per i file richiesti fino al 20%
  • aggiornato leaflet.js da v1.0.3 a v1.3.4
    Leaflet.js è "il motore di Maps Marker Pro" e la nuova versione v1.3.4 include ottimizzazioni e correzioni di bug - vedere post del blog su leafletjs.com e changelog completo per ulteriori dettagli
  • modifiche al concetto di mappa
    Con v4.0 saranno più disponibili solo le mappe e i marker (il termine non è più utilizzato; le mappe dei marker non possono più essere create - i codici brevi delle mappe dei marker esistenti devono essere modificati utilizzando l'input dallo strumento di migrazione, vedere la sezione "come aggiornare a 4.0" per dettagli).
  • concetto di mappa multistrato semplificato
    Precedentemente chiamati mappe multistrato nella v3.1 sono ora chiamati filtri con l'opzione per l'ordinamento personalizzato dei filtri nelle pagine di modifica delle mappe
  • opzione per ordinare le mappe di base e le sovrapposizioni nella casella di controllo del livello (trascinamento della selezione)
  • personalizzazione avanzata per mappe e marcatori
    Le impostazioni vengono ora salvate su una mappa / indicatore anziché a livello globale. (Tutte le impostazioni per "Impostazioni predefinite mappa" nell'area Impostazioni dalla v3.1 sono state rimosse - ora è possibile utilizzare il collegamento "Salva valori correnti come valori predefiniti per nuove mappe" anziché nelle pagine di modifica delle mappe):

    Un collegamento simile "Salva valori correnti come valori predefiniti per i nuovi marcatori" è disponibile nelle pagine di modifica dei marcatori:
  • nuovo sistema di capacità
    Per impostazione predefinita, solo gli amministratori avranno accesso alle pagine secondarie di Maps Marker Pro sul back-end. Quindi se sul tuo sito anche utenti con altri ruoli come Editor, Autore o Sottoscrittore dovrebbero essere in grado di creare o aggiornare mappe e marcatori, vai su Impostazioni / Varie / Funzionalità e regola le impostazioni di conseguenza:

    Tieni presente che per impostazione predefinita solo gli amministratori di WordPress hanno accesso a Maps Marker Pro sul backend! Quindi, nel caso in cui si aggiorni dalla v3.1 e anche ai non amministratori fosse consentito creare mappe, è necessario configurare tali impostazioni una volta dopo l'aggiornamento (vedere anche attività post installazione opzionali)
  • supporto per grafici di elevazione e waypoint GPX e tracce multiple
    Le tracce GPX ora supportano anche la visualizzazione di diagrammi di elevazione interattivi e waypoint, ad esempio:

    Se il tuo file GPX include più tracce, ora queste possono essere selezionate da un nuovo controllo nell'angolo in alto a sinistra del grafico di elevazione:
  • I metadati GPX vengono ora visualizzati in un popup che si apre facendo clic sulla traccia (anziché un pannello GPX dedicato sotto la mappa):
  • Leaflet.GestureHandling
    Ciò porta le funzionalità di base della gestione dei gesti di Maps in Leaflet e impedisce agli utenti di rimanere intrappolati sulla mappa durante lo scorrimento di una pagina lunga:

    Per impostazione predefinita, questa impostazione è abilitata per le nuove mappe e può essere disabilitata nella pagina di modifica della mappa nella scheda "Interazione":
  • supporto per le mappe di base QUI
    Ora puoi anche usare le mappe di base di QUI / Nokia per le tue mappe - vedi https://www.mapsmarker.com/here-maps/ per dettagli su come registrare una chiave API:
  • opzioni per visualizzare l'elenco di marcatori a destra o sinistra in una mappa di livelli
  • opzione per aggiungere un collegamento anziché un popup per i marcatori
    Questa funzione spesso richiesta è stata aggiunta anche con la versione 4.0. Nelle pagine di modifica dei marker ora hai la possibilità di aggiungere un link o un testo popup a un marker:
  • possibilità di sovrascrivere le impostazioni globali per ogni mappa utilizzando nuovi parametri di shortcode
    Tutti i parametri per le mappe create nel backend e salvati nel database possono essere sovrascritti usando i parametri shortcode. È possibile trovare il riferimento correlato qui.
  • supporto per l'attribuzione ridotta
    Ora puoi anche condensare il campo di attribuzione (disabilitato per impostazione predefinita):

    L'attribuzione si espande completamente con il mouse o facendo clic:

    Per attivare l'attribuzione ridotta, vai alle pagine di modifica della mappa, passa alla modifica avanzata e abilita l'impostazione "Condensato" nella scheda "Controlli":
  • opzioni per modificare le posizioni di tutte le caselle di controllo disponibili
    Con la versione 4.0 è ora possibile modificare la posizione e la visibilità di tutte le caselle di controllo della mappa in base alla mappa:

    Per ulteriori opzioni di controllo, fare clic sul pulsante "Mostra impostazioni avanzate".
  • aggiungi l'integrazione di Sitemap SEO Yoast
    L'integrazione automatica delle Sitemap per le mappe è stata migliorata per supportare anche le Sitemap create con il plugin Yoast SEO. Le relative impostazioni sono disponibili in Impostazioni / Varie / Sitemap:
  • Funzionalità di backup e ripristino per mappe e marcatori
    A differenza della v3.1, non è più necessario utilizzare la funzione di importazione ed esportazione (che presentava alcune limitazioni) per il backup / ripristino o il trasferimento di mappe e indicatori. Questo può essere fatto ora da una funzione di backup e ripristino dedicata disponibile nella pagina degli strumenti:
  • supporto per livelli personalizzati illimitati (mappe di base e overlay):
    Con la v3.1 era possibile configurare solo fino a 3 livelli personalizzati. Con v4.0 questa restrizione è stata rimossa e ora puoi configurare un numero illimitato di livelli personalizzati tramite Impostazioni / Personalizzato:

torna all'indice


Modifiche minori

  • supporto per bing canvas dark, canvas light e canvays gray basemaps (disabilitato di default)
  • supporto dello zoom frazionario (nuove opzioni di interazione: zoomDelta e zoomSnap)

    Problema noto: passaggi di zoom inferiori a 1 possono causare problemi con Google Maps (dettagli)
  • opzione per impostare limiti massimi per le mappe per limitare il pan e lo zoom (pagine di modifica della mappa, scheda "Mappa", editor avanzato, pulsante "Limita alla vista corrente")
  • impostazioni separate per mostrare l'indirizzo, le coordinate (nuove) e le indicazioni degli indicatori nel popup
  • pulsanti di selezione batch (tutto / nessuno) per i layer nella casella di controllo del filtro

    Questa impostazione può essere controllata nelle pagine di modifica della mappa passando all'editor avanzato nella scheda "Controlli":
  • Area delle impostazioni ottimizzata e ripulita, non più ricariche al salvataggio grazie ad AJAX:
  • nuovo widget "Maps Marker Pro - Shortcode"
  • nuova impostazione della mappa tabbed per visualizzare le mappe nelle schede
    Se una mappa viene caricata in una scheda o nascosta al caricamento, a seconda del framework utilizzato, ciò può comportare un caricamento non corretto delle mappe. Per risolvere questo problema, abbiamo aggiunto la nuova impostazione "A schede" che in questo caso deve essere abilitata:
  • impostazioni della lingua aggiornate per scegliere la lingua di frontend e backend separatamente:
  • Photon @ Mapsmarker: mostra nomi di strade + numeri di casa per i risultati di geocodifica, se disponibili
  • Dashboard API per geocodifica Photon @ Mapsmarker all'indirizzo https://www.mapsmarker.com/photon mostrando l'utilizzo dell'API dell'ultima ora
  • aumento del limite di velocità per la geocodifica Photon @ MapsMarker da 5.000 a 10.000 richieste al giorno e da 10 a 20 richieste al secondo
  • opzione per aggiungere marcatori esistenti alle mappe aggiunte solo con codici brevi (ad es [mapsmarker lat="48" lon="16" markers="1,2,3,4"] )
  • controllo di compatibilità per LiteSpeed ​​Cache che può causare l'interruzione delle mappe
  • rimossi sei controlli di compatibilità per plugin / temi che non sono più necessari a causa della riscrittura di Maps Marker Pro 4.0
  • tooltip disabilitati per impostazione predefinita sui dispositivi mobili poiché l'evento hover non è disponibile (grazie Dirk!)
  • impostare l'opzione di interazione "toccare" su false per impostazione predefinita per evitare problemi con lo scorrimento su mappe su dispositivi mobili (grazie Thomas!)
  • analizza automaticamente i codici brevi delle mappe nella categoria e pubblica la descrizione dei tag e i campi dei termini
  • aggiorna leaflet-locatecontrol dalla v0.58 alla v0.63
  • aggiorna la base di codici a schermo intero
  • componente aggiuntivo minimap aggiornato dalla v3.4.0 alla v3.5.0
  • struttura ottimizzata delle cartelle dei plug-in (potrebbe essere necessario riapplicare alcune configurazioni di compatibilità dei plug-in)
  • Algom autocomplete.js aggiornato dalla v0.21.7 alla v0.29
  • aggiornato es6-promise per IE11 / Google Mutant dalla v4.1.0 alla v4.2.5
  • aggiornato es6-promise per IE11 / Google Mutant dalla v4.1.0 alla v4.2.5
  • plugin EdgeBuffer aggiornato per precaricare i riquadri oltre il bordo della mappa visibile alla v1.0.6

torna all'indice


Rottura dei cambiamenti

Sebbene ci siamo concentrati sulla compatibilità con le versioni precedenti, è diventato anche chiaro che non tutte le funzionalità possono essere completamente portate su v4.0, o perché i componenti utilizzati non sono più supportati o perché interromperebbe altre funzionalità essenziali per Maps Marker Pro v4.0 :

  • Il supporto della mappa di base di MapQuest è stato rimosso:
    a causa delle mappe di base di MapQuest che ora richiedono una propria API, il che le rende incompatibili per essere implementate in un'installazione Leaflet standard, le mappe MapQuest esistenti verranno automaticamente convertite in OpenStreetMap durante la migrazione dalla v3.1.1 alla v4.0.
  • integrazione Mapbox v3 deprezzata:
    La (svalutata) Mapbox v3 doveva essere rimossa - contiamo di aggiungere nuovamente il supporto Mapbox (v4) con una versione futura. Le mappe esistenti che utilizzano mappe di base personalizzate per mapbox nella v3.1 passeranno automaticamente a OpenStreetMap durante la migrazione nella v4.0.
  • (ritirato) API di realtà aumentata di Wikitude:
    sfortunatamente Wikitude ha interrotto le loro API, quindi con Maps Marker Pro v4.0 sostituiamo quell'API con l'API di realtà aumentata di layar.com, che ti consente anche di visualizzare facilmente il tuo marcatore con l'app di realtà aumentata di layar (lezione), esempio di schermata:
  • rimosso Mapzen come fornitore di geocodifica:
    purtroppo Mapzen ha ritirato i suoi servizi e pertanto è stato rimosso come fornitore di geocodifica per Maps Marker Pro. Se hai utilizzato Mapzen come provider di geocodifica predefinito, Algolia Search verrà utilizzato automaticamente come sostituto in v4.0.
  • (ritirato) Generatore di codice QR di Visualead:
    Visualead ha inoltre ritirato il servizio per la generazione di codici QR con sfondi personalizzati. Con Maps Marker Pro v4.0 questo è stato sostituito con un generatore di codice QR della libreria JS locale.
  • Import / export CSV / XLS (X) / ODS:
    a causa della nuova struttura del database, la vecchia funzione di importazione / esportazione dalla v3.1 è stata sostituita con l'importazione / esportazione ottimizzata di GeoJSON. I file CSV o XLS (X) possono ancora essere utilizzati per consentire la modifica offline dei dati della mappa, devi solo convertirli in GeoJSON prima dell'importazione / esportazione, come puoi vedere da questo tutorial.
  • API MMPAPI (docs) è stato sostituito con l'API del database (docs)
  • API REST (docs) è stato ammortizzato, la sostituzione è prevista per v4.1
  • Filtri per testi, impostazioni e contenuti (docs) è stato rimosso
  • impostazioni rimosse per (ammortizzato) Immagini di avvio di app Web mobili e invece ha aggiunto il supporto semplificato per le icone delle app web
  • rimosso (deprezzato) plug-in URL hash
  • versione minima richiesta di WordPress per Maps Marker Pro aumentata a 4.5 (necessaria per la compatibilità di Gutenberg)
  • Le azioni collettive per l'aggiornamento in blocco di mappe e marcatori (precedentemente disponibili nella pagina Strumenti in v3.1) sono state rimosse e verranno lette con v4.1
  • Widget "Maps Marker Pro - elenco marcatori recenti" è stato rimosso
  • Widget "Maps Marker Pro - ultima mappa marker" è stato rimosso

torna all'indice


Correzioni di bug

  • carica i riquadri delle mappe per OSM Black & White e la variante DE tramite https per evitare avvisi di contenuto misto (grazie Annette!)
  • riduzione dei timeout per le chiamate di fallback dell'API di licenza per prevenire problemi sui siti con problemi di connessione
  • non spogliare input tag da popuptexts se l'opzione "Filtro HTML per popuptexts (wp_kses)" è abilitata
  • l'analisi di shortcode per i tag audio e video di WordPress nei popup sulle mappe dei layer era interrotta se wp_keses () era abilitato
  • elenco di marcatori: mostra le voci una sola volta se il marcatore è assegnato a più livelli
  • le funzioni di attivazione e disattivazione non sono state elaborate dalla v3.0
  • controllo di compatibilità permalink non funzionante che restituisce URL errato
  • conteggio dei marcatori errato nell'elenco dei marcatori quando si utilizzano mappe multistrato
  • tipo di contenuto errato quando si utilizza il callback per GeoJSON
  • WPML / Polylang: registrazione stringa mancante per elementi traducibili se si utilizza l'importatore (grazie Laurent!)
  • il widget del pannello di amministrazione potrebbe essere interrotto se si utilizzava PHP 7.1+
  • Errore OOM (memoria insufficiente) durante la convalida della chiave locale SPBAS
  • la selezione manuale dello sloveno come lingua dell'interfaccia è stata interrotta (grazie Igor!)
  • Il link dei crediti del logo di Google è stato interrotto sui dispositivi iOS

torna all'indice


Miglioramenti di sicurezza

  • migliorato: controllo globale dei servizi igienico-sanitari per tutte le impostazioni invece del filtro di uscita individuale

Nessuna tecnologia è perfetta, e nemmeno la nostra. Sebbene la sicurezza fosse una priorità per noi durante lo sviluppo della versione 4.0, potrebbero esserci delle cose che potremmo aver trascurato. Se ritieni di aver riscontrato un problema di sicurezza, segnalacelo in modo sicuro inviando il rapporto tramite il nostro programma di bug bounty per hackerone.

torna all'indice


Traduzioni

Tutte le traduzioni incluse sono state aggiornate grazie a oltre 100 traduttori che hanno aiutato a utilizzare Maps Marker Pro nella tua lingua.

Per i crediti, consultare il log delle modifiche completo alla fine di questa pagina.

torna all'indice


Come aggiornare alla versione 4 e migrare le mappe esistenti

Per un'esercitazione su come aggiornare alla versione 4 e migrare le mappe esistenti, dai un'occhiata in questa guida dell'utente nella nostra base di conoscenze.

torna all'indice


Attività post-installazione opzionali

  • per impostazione predefinita, solo gli amministratori avranno accesso alle pagine secondarie di Maps Marker Pro sul back-end. Quindi se sul tuo sito anche utenti con altri ruoli come Editor, Autore o Sottoscrittore dovrebbero essere in grado di creare o aggiornare mappe e marcatori, vai su Impostazioni / Varie / Funzionalità e regola le impostazioni di conseguenza:
  • Riapplica eventuali modifiche CSS personalizzate:
    Se hai utilizzato qualsiasi modifica CSS personalizzata, ad es. Nello stile.css del tuo tema per sovrascrivere gli stili di Maps Marker Pro, è probabile che questi debbano essere modificati, poiché gli elementi CSS sono stati rinominati. Nella v3.1 una mappa aveva ad esempio le classi CSS "mapsmarker layermap layer-12", mentre nella v4.0 questo cambiava in "maps-marker-pro". Il prefisso per altri elementi CSS è cambiato anche da "lmm-" a "mmp-".

Ecco fatto: ora puoi iniziare a utilizzare Maps Marker Pro v4.0 - buona mappatura 🙂

torna all'indice


Ulteriori informazioni per i beta tester 4.0

Si consiglia ai beta tester 4.0 di rieseguire lo strumento di migrazione, poiché alcuni bug sono stati corretti e le impostazioni sono state modificate con la versione 4.0. Nel caso in cui lo strumento di migrazione non venga rieseguito, verranno utilizzate alcune impostazioni predefinite (in particolare per le impostazioni che utilizzano le caselle di controllo), a meno che non si applichino nuovamente le impostazioni personalizzate manualmente.

Ad ogni modo, tieni presente che tutte le nuove mappe o marcatori che sono stati creati o eventuali modifiche apportate a mappe o marcatori migrati dall'installazione di qualsiasi versione 4.0-beta o 4.0-RC andranno persi se lo strumento di migrazione viene eseguito di nuovo!

torna all'indice


Come installare Maps Marker Pro 4.0 da zero

Per scaricare e installare direttamente il pacchetto v4.0 come file zip, clicca qui.

Per un archivio di tutte le versioni disponibili, clicca qui.

torna all'indice


Come verificare l'integrità del pacchetto plugin

Per il valore hash SHA-256 e il numero di file per questa versione, controllare il seguente file: https://www.mapsmarker.com/SHA256SUMS.txt

Questo file è firmato digitalmente con la nostra chiave PGP, il file di firma della chiave è disponibile all'indirizzo https://www.mapsmarker.com/SHA256SUMS.txt.asc

Fai clic qui per un'esercitazione su come verificare l'integrità del pacchetto plugin (consigliato se il pacchetto plugin per una nuova installazione non è stato scaricato da https://www.mapsmarker.com - la verifica non è necessaria se si utilizza il processo di aggiornamento automatico)

torna all'indice


Come ripristinare alla v3.1.1

Se si desidera utilizzare nuovamente v3.1.1, disattivare innanzitutto Maps Marker Pro v4.0, quindi attivare nuovamente Maps Marker Pro v3.1.1. Quindi vai su Impostazioni / Permalink e premi una volta il pulsante "Salva modifiche".

Tieni presente che eventuali nuove mappe o modifiche ai marker che sono state apportate con Maps Marker Prov 4.0 non saranno visibili con Maps Marker Pro v3.1.1, poiché viene utilizzato un nuovo schema di database completo!

torna all'indice


Log completo

Log delle modifiche per la versione 4.0 - rilasciato il 18.08.2018 (note di rilascio)

riscrittura / rifattorizzazione completa della base di codici da procedurale a orientata agli oggetti
separazione di JavaScript da PHP per consentire la memorizzazione nella cache e aumentare significativamente la velocità di caricamento della pagina
dimensioni di download ridotte per i dati dei marker, consentendo un caricamento della mappa fino al 75% più veloce
personalizzazione avanzata per le mappe: ora le impostazioni vengono salvate su base mappa anziché a livello globale
aggiornato leaflet.js ("il motore di Maps Marker Pro") dalla v1.0.3 alla v1.3.4 comprese ottimizzazioni e correzioni di bug - vedere post del blog su leafletjs.com e changelog completo per ulteriori dettagli
supporto per grafici di elevazione e waypoint GPX e tracce multiple
supporto per le mappe di base QUI
opzioni per visualizzare l'elenco di marcatori a destra o sinistra in una mappa di livelli
opzione per aggiungere un collegamento anziché un popup per i marcatori
Leaflet.GestureHandling supporto (impedisce agli utenti di rimanere intrappolati sulla mappa durante lo scorrimento di una pagina lunga)
(ritirato) L'API di realtà aumentata di Wikitude è stata sostituita con l'API layar.com
sistema di autorizzazioni ottimizzato con funzionalità Maps Marker Pro per un migliore controllo degli accessi (attenzione: per impostazione predefinita solo gli amministratori hanno accesso!)
supporto dello zoom frazionario (nuove opzioni di interazione: zoomDelta e zoomSnap)
impostazioni separate per mostrare l'indirizzo, le coordinate (nuove) e le indicazioni degli indicatori nel popup
supporto per bing canvas dark, canvas light e canvays gray basemaps (disabilitato di default)
opzione per impostare limiti massimi per le mappe per limitare il pan (pulsante "Limita alla vista corrente")
possibilità di sovrascrivere le impostazioni globali per ogni mappa utilizzando nuovi parametri di shortcode
pulsanti di selezione batch (tutto / nessuno) per i layer nella casella di controllo del filtro
Dashboard API per geocodifica Photon @ Mapsmarker all'indirizzo https://www.mapsmarker.com/photon mostrando l'utilizzo dell'API dell'ultima ora
analizza automaticamente i codici brevi delle mappe nella categoria e pubblica la descrizione dei tag e i campi dei termini
supporto per l'attribuzione ridotta
opzioni per modificare le posizioni di tutte le caselle di controllo disponibili
nuovo parametro shortcode tabbed="true" per visualizzare le mappe nelle schede
Modifica facilmente i valori predefiniti per le nuove mappe utilizzando la funzione "Salva valori correnti come valori predefiniti per le nuove mappe"
controllo di compatibilità per LiteSpeed ​​Cache che può causare l'interruzione delle mappe
aggiungi l'integrazione di Sitemap SEO Yoast
miglioramento delle prestazioni riducendo il numero di query del database necessarie e l'uso delle cache, ove possibile
meccanismo di caricamento CSS e JS ottimizzato con conseguente riduzione del tempo di caricamento fino al 20%
L'importazione / esportazione CSV / XLS (X) / ODS è stata sostituita con la funzione di importazione / esportazione JSON nativa (tutorial per convertire JSON in formati di Office)
concetto di mappa semplificata: le "mappe marker" sono state rimosse, le "mappe layer" sono state rinominate in "mappe" (a cui è possibile assegnare oggetti come marker)
concetto di mappa multistrato semplificato, ora chiamato filtri con l'opzione per l'ordinamento personalizzato dei filtri
Photon @ Mapsmarker: mostra nomi di strade + numeri di casa per i risultati di geocodifica, se disponibili
rimosso il supporto della mappa di base di MapQuest (a causa delle mappe di base di MapQuest che ora richiedono la propria API, il che le rende incompatibili per essere implementate in un'installazione Leaflet standard; le mappe MapQuest esistenti verranno automaticamente convertite in OpenStreetMap)
rimossa l'integrazione svalutata di Mapbox v3 (verrà sostituita con v4 con una versione futura)
rimossi sei controlli di compatibilità per plugin / temi che non sono più necessari a causa della riscrittura di Maps Marker Pro 4.0
rimosse le impostazioni per le immagini di avvio (deprecate) delle app Web mobili e l'aggiunta del supporto semplificato per le icone delle app Web
sostituito (ritirato) generatore di codici QR Visualead con generatore di codici QR jQuery locale (ora è possibile accedere ai codici QR solo sul back-end / "elenca tutte le mappe")
tooltip disabilitati per impostazione predefinita sui dispositivi mobili poiché l'evento hover non è disponibile (grazie Dirk!)
imposta l'opzione di interazione "tocca" su false per impostazione predefinita per evitare problemi con lo scorrimento su mappe su dispositivi mobili (grazie Thomas!)
I metadati GPX vengono ora visualizzati in un popup che si apre facendo clic sulla traccia (anziché un pannello GPX dedicato sotto la mappa)
impostazioni della lingua aggiornate per scegliere la lingua di frontend e backend separatamente
aumento del limite di velocità per la geocodifica Photon @ MapsMarker da 5.000 a 10.000 richieste al giorno e da 10 a 20 richieste al secondo
aggiorna leaflet-locatecontrol dalla v0.58 alla v0.63 (include correzioni di bug e compatibilità con il volantino 1.1.0)
aggiorna la base di codici a schermo intero (supporta i sistemi di moduli AMD e Node / CommonJS, grazie mpschaeuble)
componente aggiuntivo minimap aggiornato dalla v3.4.0 alla v3.5.0 (supporto per gli eventi miminize / restore - note di rilascio)
struttura ottimizzata delle cartelle dei plug-in (potrebbe essere necessario riapplicare alcune configurazioni di compatibilità dei plug-in)
aggiornato Algolia autocomplete.js da v0.21.7 a v0.29 (changelog)
aggiornato es6-promise per IE11 / Google Mutant dalla v4.1.0 alla v4.2.5 (versione bugfix)
Leaflet.MarkerCluster.LayerSupport aggiornato da v1.0.3 a v1.0.4 (risoluzione dei problemi con chunkedLoading)
plugin EdgeBuffer aggiornato per precaricare i riquadri oltre il bordo della mappa visibile alla v1.0.6
versione minima richiesta di WordPress per Maps Marker Pro aumentata a 4.5 (necessaria per la compatibilità di Gutenberg)
rimosso il plugin hash
non spogliare input tag da popuptexts se l'opzione "Filtro HTML per popuptexts (wp_kses)" è abilitata
riduzione dei timeout per le chiamate di fallback dell'API di licenza per prevenire problemi sui siti con problemi di connessione
carica i riquadri delle mappe per OSM Black & White e la variante DE tramite https per evitare avvisi di contenuto misto (grazie Annette!)
l'analisi di shortcode per i tag audio e video di WordPress nei popup sulle mappe dei layer era interrotta se wp_keses () era abilitato
elenco di marcatori: mostra le voci una sola volta se il marcatore è assegnato a più livelli
le funzioni di attivazione e disattivazione non sono state elaborate dalla v3.0
controllo di compatibilità permalink non funzionante che restituisce URL errato
conteggio dei marcatori errato nell'elenco dei marcatori quando si utilizzano mappe multistrato
tipo di contenuto errato quando si utilizza il callback per GeoJSON
WPML / Polylang: registrazione stringa mancante per elementi traducibili se si utilizza l'importatore (grazie Laurent!)
il widget del pannello di amministrazione potrebbe essere interrotto se si utilizzava PHP 7.1+
Errore OOM (memoria insufficiente) durante la convalida della chiave locale SPBAS
la selezione manuale dello sloveno come lingua dell'interfaccia è stata interrotta (grazie Igor!)
Il link dei crediti del logo di Google è stato interrotto sui dispositivi iOS
migliorato: controllo globale dei servizi igienico-sanitari per tutte le impostazioni invece del filtro di uscita individuale
traduzione bosniaca aggiornata grazie a Kenan Dervišević→ contribuire
traduzione catalana aggiornata grazie a RocEfraim Bayarri, Vicent Cubells e Marta Espinalt→ contribuire
traduzione ceca aggiornata grazie a Viktor Kleiner e Vlad Kuzba→ contribuire
traduzione danese aggiornata grazie a Mark Aabo Pedersen, Mads Dyrmann Larsen e Peter Erfurt→ contribuire
traduzione tedesca aggiornata dal team di Maps Marker Pro e Daniel Luttermann→ contribuire
traduzione greca aggiornata grazie a Philios Sazeides, Evangelos Athanasiadis e Vardis Vavoulakis→ contribuire
traduzione spagnola aggiornata grazie a David Ramírez, Alvaro Lara, Victor Guevara, Ricardo Viteri, Juan Valdes e Marta Espinalt e Fernando Coello→ contribuire
traduzione spagnola / messicana aggiornata grazie a Victor Guevera ed Eze Lazcano→ contribuire
traduzione finlandese (fi_FI) aggiornata grazie a Jessi Björk→ contribuire
traduzione francese aggiornata grazie a Vincèn Pujol, Rodolphe Quiedeville, Fx Benard, Cazal Cédric, Fabian Hurelle e Thomas Guignard→ contribuire
traduzione in galiziano aggiornata grazie a Fernando Coello→ contribuire
traduzione ungherese aggiornata grazie a István Pintér e Csaba Orban→ contribuire
traduzione croata aggiornata grazie a Neven Pausic, Alan Benic e Marijan Rajic→ contribuire
traduzione indonesiana aggiornata grazie a Andy Aditya Sastrawikarta e Emir Hartato e Phibu Reza→ contribuire
traduzione italiana aggiornata grazie a Luca Barbetti e Angelo Giammarresi→ contribuire
traduzioni giapponesi aggiornate grazie a Shu Higash e Taisuke Shimamoto→ contribuire
traduzione coreana aggiornata grazie a Andy Park→ contribuire
traduzione lituana aggiornata grazie a Donatas Liaudaitis e Donatas Liaudaitis→ contribuire
traduzione lettone aggiornata grazie a Juris Orlovs e Eriks Remess→ contribuire
traduzione malese aggiornata grazie a Mohd Zulkifli→ contribuire
traduzione norvegese (bokmal) aggiornata grazie a Inge Tang→ contribuire
traduzione olandese aggiornata grazie a Ronald Smeets, Marijke MetzPatrick Ruers, Fokko van der Leest e Hans Temming→ contribuire
traduzione polacca aggiornata grazie a Pawel Wyszyński, Tomasz RudnickiRobert Pawlak, Daniel e Paul Dworniak→ contribuire
traduzione portoghese - brasiliana (pt_BR) aggiornata grazie a Fabio Bianchi, Andre Santos e Antonio Hammerl→ contribuire
traduzione rumena aggiornata grazie a Arian, Daniel Codrea e Flo Bejgu→ contribuire
traduzione russa aggiornata grazie a Ekaterina Golubina (supportata da Teplitsa di Social Technologies - http://te-st.ru) e Vyacheslav Strenadko, http://slavblog.ru→ contribuire
traduzione slovena aggiornata grazie a Igor Čabrian→ contribuire
traduzione slovacca aggiornata grazie a Zdenko Podobny→ contribuire
traduzione svedese aggiornata grazie a Olof Odier, Tedy Warsitha, Dan Paulsson, Elger Lindgren, Anton Andreasson e Tony Lygnersjö→ contribuire
traduzione thailandese aggiornata (th) grazie a Makarapong Chathamma e Panupong Siriwichayakul→ contribuire
traduzione turca aggiornata grazie a Emre Erkan e Mahir Tosun→ contribuire
traduzione ucraina aggiornata grazie a Yaroslav B Yaroshevskyy, Andrexj, Sergey Zhitnitsky e Mykhailo→ contribuire
traduzione vietnamita aggiornata (vi) grazie a Hoai gio→ contribuire
traduzione cinese aggiornata grazie a John Shen e ck→ contribuire
traduzione cinese (zh_TW) aggiornata grazie a Jamesho Ho→ contribuire

torna all'indice

Lascia un tuo commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

en English
X